Algoritmi non lineari

Domingos - L'algoritmo assoluto cop_saggiCon Giulio Giorello, filosofo; Derrick de Kerckhove, direttore scientifico di Media Duemila e dell’Osservatorio TuttiMedia; Michele Mezza, direttore Pollicina academy e Fabio Minazzi, professore universitario di Filosofia della scienze.Linguaggi, tempi e poteri dell’informazione permanente.

The Quest for the Master Algorithm | Pedro Domingos | TEDxUofW

Pedro Domingos: “The Master Algorithm” | Talks at Google

The Next Hundred Years of Your Life | Pedro Domingos | TEDxLA

I numeri sono un’invenzione della mente o una scoperta con cui la mente accerta l’esistenza di qualcosa che è nel mondo? Domanda a cui da secoli i matematici hanno cercato di rispondere e che si può anche formulare così: che specie di realtà va attribuita ai numeri? Con la sua magistrale perspicuità, Zellini affronta questi temi, che non riguardano solo i matematici ma ogni essere pensante. Collegata alla prima, si incontrerà un’altra domanda capitale: come può avvenire che qualcosa, pur crescendo in dimensione (e nulla cresce come i numeri), rimanga uguale? Domanda affine a quella sull’identità delle cose soggette a metamorfosi. Ed equiparabile a quelle che si pongono i fisici sulla costituzione della materia.

mitocondriEndosimbiosis (teoría endosimbiótica)

Già avevo confessato le mie incapacità nella conoscenza della matematica. Questa mia ricerca per scoprire la funzione degli algoritmi è stata laboriosa ma anche soddisfacente. Il progredire della conoscenza sui sistemi di comunicazione utilizzati dalla biologia a livello cellulare e molecolare, che consentono ai sistemi biologici di interagire e di auto-organizzarsi, conduce artisti e designers e non solo, a considerare analogie tra la vita biologica e l’universo digitale.

#PEOPLE – Michele Muccini, Direttore CNR ISMNlibro di muccini

Partendo dall’osservazione secondo cui ogni forma di vita è costituita da cellule che contengono informazione genetica analogamente ai pixel che compongono le immagini digitali, l’artista giapponese Kohei Nawa ha coniato il neologismo PixCell nato dall’integrazione tra pixel e cell, alludendo alla correlazione tra digitale e biologico. Le sculture e le installazioni proposte da Nawa nella serie PixCell comprendono oggetti fisici ricoperti di un manto di bolle di vetro che evocano i pixel fisici che alterano la percezione visiva dell’oggetto, discretizzandola e moltiplicando frammenti e dettagli attraverso le molteplici interazioni con la luce. Così come ogni cellula è un elemento discreto che contiene la totalità dell’informazione genetica dell’intero organismo, le celle trasparenti che coprono gli animali imbalsamati di Nawa riflettono molteplici elementi del corpo stesso e dell’ambiente che lo accoglie, richiamando il terzo principio della complessità introdotto da Edgar Morin: il principio ologrammatico: “Non solo la parte è nel tutto, ma il tutto è nella parte” algoritmi4

Amo gli algoritmi: Prof. Renzo Davoli 

Massimo Marchiori: E’ l’inventore dell’Hyper Search algoritmo utilizzato dal motore di ricerca Google.

Exponential awareness: Eric Ezechieli at TEDxBologna

 TEDxTrieste 1/27/12 – Eric Ezechieli

Trovo importante il desiderio-progetto del dr. Pedro Domingos. Egli ci propone un assemblaggio di apprendimento. Gli algoritmi nascono da 5 modalità di studio. la sua proposta è di trovare il modo di unificarle in un solo algoritmo definitivo.

1 – Simbolisti = Deduzione inversa

anello di lorenz2

2 – Connettivisti = retroazione

3- Evoluzionisti = programmazione geneticaprogrammazione genetica

 

 

 

4 – Bayesianisti =  calcolo delle probabilità

5 – Analogisti =  analogia tra atomo e sistema solare

Prolusione dell’imprenditore Riccardo Donadon (H-FARM) dal titolo “Studio e lavoro nell’età digitale”

smile3 piccola

                                                             La mia proposta…..

Algoritmo_dell'amicizia_di_Sheldon_Cooper

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.