Manipolazione di massa e Sistemica Quantistica

Tavistock: la scienza di manipolazione di massa attraverso la creazione di una crisi.

AFRICA, CULLA DEL NEOLIBERISMO – Ilaria Bifarini

DNA. Il grande libro della vita da Mendel alla genomica | Bernardino Fantini, co-curatore

Questo libro è un viaggio, anche nel tempo, alla scoperta di qualcosa di nuovo e di straordinario: la Fisica Quantistica, nelle sue logiche, nelle sue potenzialità, nelle sue applicazioni e nei suoi possibili sviluppi. All’interno del volume vengono ricostruiti passo dopo passo i momenti fondamentali del pensiero quantistico, le questioni su cui si sono interrogati i più grandi scienziati degli ultimi decenni, e i diversi contesti nei quali si sono evoluti i principali modelli della Meccanica Quantistica. Sullo sfondo delle ricerche più attuali – come per esempio quella sulle onde gravitazionali che ha portato al Nobel per la Fisica 2017 -, vengono indagati anche i rapporti esistenti fra Fisica Quantistica, Relatività Einsteiniana e Teoria delle Stringhe. Inoltre, fra i tanti temi trattati nelle sue pagine, trovano spazio persino le incredibili ricadute che gli studi sulla Fisica Quantistica stanno avendo negli ambiti della medicina e delle ricerche sul cervello e sulla coscienza. “Il mondo secondo la Fisica Quantistica” è basato sul confronto diretto con gli scienziati che si occupano degli studi più avanzati e che sono i protagonisti delle ricerche più recenti. Al contempo, grazie alla competenza e alla capacità divulgativa dell’autore, queste pagine affascinano con esempi chiari e illuminanti legati alla vita di tutti i giorni, svelano il presente e il futuro di una visione rivoluzionaria del mondo.

Macaco – Good Morning Soledad (Audio)

In un momento in cui le nostre attitudini più preziose sono sul punto di essere imitate dalle macchine, è più che mai urgente riflettere sui processi reali della nostra psiche, ma anche su cià che fa la nostra umanità. L’era delle macchine sarà anche quella dell’introspezione. Saremo costretti a “ conoscere noi stessi “, come ci invitava a fare l’iscrizione incisa sul frontone del Tempio di Apollo a Delfi.

 

 

Nel recente libro Five Minds for the future del 2007 pubblicato in Italia col titolo Cinque chiavi per il futuro, Gardner sposta l’attenzione sul nostro avvenire, e in particolare su quello dei bambini e dei ragazzi. Interrogandosi su quali intelligenze o meglio “mentalità” saranno utili ai cittadini del futuro, sottolinea come le nuove generazioni si dovranno confrontare coi grandi cambiamenti, che stiamo  vivendo già oggigiorno, e che contraddistingueranno sempre più i tempi prossimi e venturi.

Tali cambiamenti condurranno a una trasformazione in tutti i contesti della vita sociale e lavorativa delle persone, le quali dovranno sviluppare alcune abilità cognitive. Nello specifico, secondo Howard Gardner, sono cinque le intelligenze o chiavi necessarie per aprire le porte del futuro:

1. l’intelligenza disciplinare ovvero la padronanza delle maggiori teorie e interpretazioni del mondo (comprese scienza, matematica, storia);
2. l’intelligenza sintetica ovvero la capacità di integrare idee e conoscenze di diverse aree disciplinari in un insieme coerente;
3. l’intelligenza creativa ovvero la capacità di affrontare la soluzione di problemi nuovi;
4. l’intelligenza rispettosa ovvero la consapevolezza delle differenze tra uomini e culture diverse;
5. l’intelligenza etica ovvero la consapevole accettazione della propria responsabilità personale e generale.

Non si tratta di intelligenze alternative a quelle multiple, ma piuttosto di “mentalità” o abilità specifiche (livello collettivo) che hanno radici nelle diverse intelligenze multiple (livello personale) e che possono essere coltivate e sviluppate da tutti in vari contesti, a cominciare dalla scuola.

Intelligenze multiple e scuola: educare al comprendere

Nel 1991 Gardner pubblicò The unschooled mind: How children think and how schools should teach, tradotto in italiano col titolo Educare al comprendere, che ha tra i suoi obiettivi principali quello di “rinegoziare” il rapporto tra istruzione e intelligenza umana.

Invece di preferire e valorizzare solo l’intelligenza linguistica e l’intelligenza logico-matematica, a dire di Howard Gardner, la scuola dovrebbe accettare il fatto che tutte le tipologie d’intelligenza sono importanti nella nostra società. I processi d’apprendimento dovrebbero quindi promuovere, non tanto il nozionismo tipico dei test e dei quiz televisivi, o ancora delle tradizionali interrogazioni, ma piuttosto delle forme di comunicazione strategiche e funzionali alla comprensione e al problem-solving.

Educare al comprendere  significa allora trasformare la scuola in un centro per l’apprendimento caratterizzato da ambienti stimolanti, ricchi e diversificati, dove il bambino non deve essere considerato come una tabula rasa o un vaso vuoto da riempire, ma piuttosto come un “potenziale” umano inserito in un contesto sociale e simbolico interattivo.

Intelligenze multiple e creatività: Howard Gardner e il futuro dei bambini

In altre parole, la scuola, ma anche la famiglia, dovrebbero essere più attente a promuovere una tipologia d’istruzione e di apprendimento volta all’acquisizione di conoscenze utili e funzionali che il bambino possa in seguito padroneggiare in contesti diversi.

L’obiettivo dell’istruzione dovrebbe essere quindi quello di “formare” persone creative e di offrire loro gli strumenti cognitivi per formulare interrogativi, elaborare strategie e risolvere problemi in un mondo complesso, interconnesso e in continuo divenire.

Paolo Marrone, l’autore del bestseller “Il monaco che non aveva un passato” torna con un nuovo libro in cui prende in esame gli strumenti per mettere in campo un vero e proprio piano di fuga. Fuga da cosa? Dalla gabbia mentale nella quale tutti noi, nessuno escluso, è rinchiuso. Le sbarre di quella gabbia non sono fatte di qualcosa di solido. Si tratta di sbarre mentali fatte di false credenze su come è fatto il mondo in cui viviamo. Siamo prigionieri di abitudini mentali e supposizioni che non hanno alcun fondamento reale.

 

Meno abitudini più energia….. ????

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.